Il Materasso Antidecupito di Fassoli

Ecco il modello adatto a tutte le persone che sono in cerca di un prodotto professionale e che permetta di ottenere dei vantaggi incredibili a livello di comfort. Stiamo parlato di un materasso in memory con azione antidecubito, che si adatta perfettamente al peso del vostro corpo e non crea problemi di allergie o sudore eccessivo nelle persone che sono costrette a stare a letto per troppo tempo.
E’ spesso utilizzato nel settore ospedalieri, visto che tutti gli strati di tessuto sono stati creati per evitare ogni tipo di allergia a contatto con la pelle. Fassoli è un’azienda che offre un grande vantaggio, quello di creare prodotti di qualità a basso costo rispetto ad altri concorrenti.
Inoltre scegliendo questo prodotto, la spedizione viene effettuata gratuitamente in tutta Italia e avviene con corriere espresso SDA nel giro di 5 giorni lavorativi. Non tutti i materassi disponibili in commercio, hanno la possibilità di accedere a materiali di qualità che garantiscono il vantaggio dell’antidecubito, ideale per le persone malate che sono costrette a stare a letto per un sacco di tempo.
Potrete scegliere le tipologie di lunghezza adatte ai vostri desideri e le possibilità uniche di aderire ai vantaggi esclusivi mai considerati fino ad ora.

Il materasso Fassoli Antidecubito non ha di certo il difetto, come accade per altri modelli, di avvertire immediatamente calore immediato appena ci si sdraia.

Viene chiamato antidecubito perché è in grado di disperdere l’umidità, si tratta di un prodotto ortopedico con fibra anallergica in poliestere e può essere utilizzato senza problemi, su ogni tipo di rete.

Per alcuni clienti è stato realizzato con materiali che offrono una sensazione troppo morbida, dovrete solo abituarvi a comprendere che si tratta di una morbidezza ergonomica. Solo le reti con questa qualità, sono davvero rare in commercio.

Caratteristiche
Interno: lastra bicomposta in Viscolattex® termosensibile indeformabile densità 70 kg/m³ (strato di appoggio) e
Newlattex® indeformabile densità 35 kg/m3
Imbottitura: Poliestere 150 gr
Trapuntatura: Losangatura a doppio rombo
Rivestimento interno: Tessilina
Rivestimento esterno: Cotone 100%
Fascia: Losangata
Nastro: Bordino in cotone
Rigidità: semirigido

Il letto sommier: eleganza e praticità

Il letto sommier è considerato come uno dei letti con contenitore più belli dal punto di vista estetico e più efficienti per quanto riguarda l’ottimizzazione degli spazi.

I letti con contenitore, infatti, nascono dall’odierna esigenza di utilizzare al meglio ogni singolo metro quadro disponibile all’interno della propria abitazione, dal momento che le dimensioni degli appartamenti moderni sono spesso piuttosto ridotte.

Questo genere di mobili, dunque, sfruttano l’ampiezza della loro base, ovvero della parte collocata al di sotto del materasso e delle relative doghe, per conservare indumenti ed oggetti di vario tipo proprio come siamo abituati a fare in armadi, comodini ed altri mobili che abitualmente collochiamo in camera da letto.

Il letto sommier ed i letti con cassetti sono le tipologie di letti con contenitore maggiormente acquistate, tuttavia il letto sommier è decisamente più prestigioso, sia sul piano estetico che su quello funzionale.

I letti con cassetti, infatti, presentano alla loro base una serie di cassetti scorrevoli, analoghi a quelli presenti in un qualsiasi comodino o comunque in un mobile da camera da letto; i letti sommier, invece, offrono la possibilità di ribaltare completamente il materasso senza alcuno sforzo.

Il letto sommier, dunque, non solo è impeccabile sul piano estetico, dal momento che è impossibile capire, quando il materasso è posizionato orizzontalmente, che si tratta di un letto con contenitore, ma l’ampiezza dello spazio da adibire a contenitore è molto più grande rispetto al letto con cassetti, dunque è possibile riporvi anche oggetti molto ingombranti e voluminosi.

Qual’è l’utilità dei letti con contenitore?

I letti con contenitore sono dei mobili molto utili per chi ha l’esigenza di ottimizzare gli spazi all’interno del proprio appartamento.

Le moderne abitazioni tendono ad essere sempre più ristrette per quanto riguarda al metratura degli interni, di conseguenza l’esigenza di sfruttare al meglio ogni singolo metro quadro tende a divenire sempre più importante per moltissime persone; è proprio per questo, con ogni probabilità, che i letti con contenitore sono sempre più acquistati.

Come suggerisce lo stesso termine, i letti con contenitore sono dei mobili che pur essendo esteticamente identici ai letti classici (sia letti singoli che matrimoniali), hanno la caratteristica di avere la loro interno degli spazi che possono essere adibiti per conservare oggetti di qualsiasi tipo.

Si distinguono sostanzialmente due diversi tipi di letti con contenitore, e sono i letti con cassetti scorrevoli ed i letti sommier.

I letti con cassetti sono dei mobili che alla loro base hanno appunto una serie di piccoli cassetti a scorrimento orizzontale, analoghi a quelli dei comodini e dei mobili da camera da letto, in cui è possibile riporre piccoli oggetti come ad esempio vari tipi di indumenti, giornali, riviste, gadget e quant’altro siamo abituati a conservare nel comodino accanto al letto.

I letti sommier sono altrettanto dei letti sommier, tuttavia hanno delle caratteristiche profondamente diverse.

I letti sommier non hanno dei cassetti a scorrimenti, ma offrono la possibilità di ribaltare completamente il materasso e le relative doghe, utilizzando così l’ampio vano posto alla base come un comune armadio.

In uno spazio così vasto, si possono conservare anche oggetti piuttosto grandi ed ingombranti, come ad esempio cuscini, cappotti, coperte e molto altro ancora; si può bene immaginare, dunque, quanto spazio è possibile risparmiare in camera ed in generale in appartamento con dei letti con contenitore di questo tipo.

Alcuni consigli su come proteggere la propria casa dagli acari della polvere

Gli acari sono i responsabili della maggior parte delle allergie che coinvolgono il sistema respiratorio. In particolare, gli allergeni sono contenuti nei rifiuti di questi organismi: una volta inalati, essi possono causare l’infiammazione delle vie respiratorie, apportando notevoli disagi ai soggetti più esposti.

La difficoltà nel contrastare l’allergia agli acari risiede nel fatto che questi piccoli animaletti, peraltro molto simili ai ragni, non sono visibili a occhio nudo, e proliferano negli ambienti caldi e umidi, ma anche e soprattutto nei luoghi dove è presente la polvere.

Con il sopraggiungere della stagione autunnale, l’aumento dell’umidità dovuto alle piogge e ai rovesci temporaleschi, insieme al frequente ricorso a sistemi di riscaldamento negli spazi domestici, può favorire la crescita degli acari. Questi organismi, infatti, prediligono ambienti la cui temperatura si aggira intorno ai 20°, e tendono a manifestarsi laddove il tasso di umidità è più elevato.

Gli acari si nutrono solitamente delle scaglie di pelle, ma non disdegnano i resti di cibo, come ad esempio le briciole che cadono sul pavimento. La maggior concentrazione di acari è presente nei materassi, nei cuscini e nelle coperte imbottite. È necessario prestare la massima attenzione anche a tappeti, moquette e tendaggi, supporti sui quali questi organismi trovano terreno fertile per la loro proliferazione. Un rimedio efficace, specialmente per quanto riguarda la biancheria della casa, consiste nell’utilizzo di apposite coperture anti-acaro; oltre al loro utilizzo, è consigliabile esporre al sole cuscini, materassi e piumini, perché gli acari non tollerano i raggi solari.

Un altro accorgimento consiste nel lavare frequentemente la biancheria da letto a temperature elevate. Una casa anti-acaro, forse, non sarà realizzabile al 100%, ma limitare la presenza di questi ospiti indesiderati è un obiettivo a cui soprattutto i soggetti allergici devono mirare. Per esempio, prediligere nell’arredamento mobili facilmente spolverabili, tenere libri e giochi in scaffalature chiuse – in modo tale da scongiurare un accumulo della polvere -, evitare letti e mobili imbottiti, può rappresentare una strategia efficace per difendersi dagli acari.

I bambini sono i soggetti più a rischio, in quanto il loro organismo non è ancora dotato di tutte le difese necessarie contro questo tipo di allergia. Per rendere la casa più sicura, da questo punto di vista, è possibile ricorrere a prodotti che possono essere spruzzati negli angoli dove generalmente si raccoglie la polvere, per cercare di limitare lo sviluppo degli acari.

Viaggiare, e soprattutto sostare negli alberghi, può rappresentare un ulteriore problema per chi soffre di allergia agli acari. A tal proposito, sul portale si possono trovare utili consigli per chi desidera avere gli strumenti giusti per muoversi in tutta sicurezza anche fuori casa.

Le informazioni contenute nel portale, quindi, hanno lo scopo di aiutare i soggetti allergici (e non) a migliorare la qualità della propria vita. La rete, ancora una volta, diventa un veicolo privilegiato per diffondere informazioni tese ad elevare il proprio benessere e prendersi cura della propria salute. Gli utenti più sensibili alle problematiche riguardanti l’allergia agli acari troveranno notizie e suggerimenti utili per combattere in maniera più efficace la presenza degli allergeni in casa propria.